• papaver2            

  • Toshiba bis 122
  • Irene SaintPauldeVence3 sept10

La tecnologia ci renderà tutti disoccupati?

Scritto il . Postato in Mozioni

Le nuove tecnologie ci renderanno tutti disoccupati? Sono secoli ormai che gli uomini si interrrogano sull'impatto dell'innovazione e delle nuove tecnologie sull'organizzazione del lavoro, basta pensare ai movimenti luddisti di inizio Ottocento.

L’innovazione tecnologica finisce spesso sul banco deglii imputati, soprattutto nei periodi di crisi economica, additata come possibile causa della cosiddetta “disoccupazione tecnologica”. Anche recentemente sono riemersi timori sull’impatto che le nuove tecnologie soprattutto in materia di robotizzazione e intelligenza artificiale possono avere sul mercato del lavoro. Se ne sono occupati analisti, accademici nonchè magazine internazionali come The Atlantic o l’Economist.

Ma davvero rischiamo la disoccupazione di massa nell’immediato futuro? Quale impatto dobbiamo aspettarci nel breve, nel medio e nel lungo periodo sull’andamento occuapazionale? E come far fronte a queste sfide? Ho cercato di afffrontare questi temi in una Risoluzione che verrà presto discussa in Commissione Lavoro. Di seguito il testo integrale della Risoluzione a mia prima firma, sottoscritta dai deputati del Partito Democratico appartenenti alla Commissione.

Mozione pari opportunità

Scritto il . Postato in Mozioni

Oggi alla Camera dei Deputati è stata discussa e approvata a larga maggioranza la mozione sulle pari opportunità a mia prima firma nata da un'iniziativa congiunta assieme a Fabrizia Giuliani del PD e  Mara Carfagna di Forza Italia. La mozione è stata condivisa trasversalmente da deputate e deputati dei vari schieramenti e promuove un approccio nuovo alle pari opportunità incentrato sulla riorganizzazione più efficiente di risorse e strumenti, su una seria valutazione dei loro risultati e sull'attivazione di misure volte ad un'inclusione attiva delle donne nel mondo del lavoro lontana da approcci rivendicativi o risarcitori del passato. Credo e spero che possa essere un modo più efficace di perseguire una effettiva parità di genere.

Pensioni d'oro: una soluzione equa e non demagogica

Scritto il . Postato in Mozioni

Oggi alla Camera dei Deputati si è discussa la mia mozione sulle Pensioni d'Oro, in cui chiedo al Governo di intervenire sulle pensioni superiori a 60,000 euro all'anno, identificando, per queste pensioni, il differenziale tra contributi effettivamente versati e pensioni ricevute: un modo per affrontare il tema senza populismi, andando a colpire i furbetti promossi solo agli ultimi mesi di carriera per percepire laute pensioni per il resto della loro vita a spese della finanza pubblica, ma senza togliere contributi a chi li ha effettivamente versati. Di seguito il testo integrale della mia mozione.

 

Applicazione della L.194 e obiezione di coscienza

Scritto il . Postato in Mozioni

Oggi alla Camera dei Deputati si è discusso sul tema dell'obiezione di coscienza e l'applicazione della Legge 194 sull'aborto. Ho presentato una mozione in cui si chiede al Governo una serie di impegni tra cui quello di avviare un serio monitoraggio sull'applicazione della legge e uno studio sull'impatto effettivo che l'obiezione di coscienza (che in alcune zone d'Italia raggiunge il 70-80% dei medici) ha su di essa. Di seguito il testo integrale della mia mozione.